Olio extra vergine di oliva… mon amour!

Alessandra Cuscinà e l'olio siciliano

Posts Tagged ‘peppe taglia’

Matching 2010 “Conoscere per crescere” venerdì 14 maggio – Siracusa

Posted by Alessandra su 11 maggio 2010

Comunicato:

Invito alla presentazione del Matching 2010 “Conocere per crescere” venerdì 14 maggio ore 10,30 Grand Hotel Ortigia Via mazzini, 12  Siracusa

Matching si basa sulla programmazione di incontri fra i partecipanti.
Le aziende che aderiscono all’evento descrivono sul portale http://www.e-matching.it la propria attività e le proprie esigenze, i prodotti, i servizi e i vantaggi delle proprie offerte. Dall’incrocio dei dati forniti da tutti gli iscritti si ottiene un’agenda di appuntamenti personalizzata per ogni azienda partecipante. Ogni impresa metterà in rete la propria capacità di offerte e, attraverso un’analisi di propri bisogni, potrà individuare gli incontri più interessanti.

Il matching é un occasione unica per l’imprenditore per selezionare nuovi fornitori e conoscere potenziali clienti, guardare ai mercati, internazionalizzare la propria azienda, fare innovazione. Nel patrimonio che caratterizza le imprese italiane, cioé la piccola dimensione integrata in rete, il Matching é un’occasione per costruire ulteriormente la rete tra le imprese e farla diventare la chiave di successo per superare la crisi. Matching ti permette di incontrare buyer internazionali e aziende da 40 paesi.


Clicca sull’immagine per ingrandirla

Annunci

Posted in eventi e comunicazioni, Imprenditori agricoli siciliani, olio extra vergine | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Incontro rete regionale prodotti agroalimentari di qualità e strutture turistiche

Posted by Alessandra su 26 marzo 2010

Il 15 marzo nella mia email trovo questo invito:

Rete turistica e rete prodotti agroalimentari di eccellenza

Oggetto: Incontro di lavoro: rete regionale prodotti agroalimentari di qualità e strutture turistiche.

La scrivente rete regionale Consorzi di tutela sta promuovendo una serie di azioni per valorizzare i prodotti agroalimentari di eccellenza siciliani.
I prodotti di eccellenza dell’agroalimentare siciliano insieme ai consorzi di aziende possono rappresentare lo strumento per garantire continuità e sviluppo ai sistemi agricoli locali: luoghi di aggregazione e organizzazione per affrontare le sfide che i nuovi scenari richiedono.
In questo contesto nascono iniziative di collaborazione con tutti gli attori del territorio per creare dei momenti di confronto, fattiva collaborazione, reti di sviluppo.
L’incontro conviviale si propone di avviare un rapporto di collaborazione con la rete delle strutture turistiche (agriturismi, alberghi, ristoranti, villaggi turistici, B&B) per promuovere il consumo dei prodotti a marchio dell’agroalimentare siciliano.
Infatti, succede spesso che i turisti non trovando nelle strutture ricettive i prodotti agroalimentari siciliani di eccellenza restano delusi per questa loro forte aspettativa. I motivi di queste mancanze sono molteplici, influisce sicuramente anche la capacità organizzativa della produzione a raggiungere in maniera puntuale le strutture turistiche.
Pertanto onde poter avviare questa fattiva collaborazione si invitano i consorzi e le aziende agroalimentari a partecipare all’incontro di lavoro che si terrà lunedì 22 marzo alle ore 10,00 presso l’azienda Agrituristica Tenuta di Roccadia c/da Roccadia Carlentini (SR) tel. 095/990362 – http://www.roccadia.com
All’incontro parteciperanno le strutture ricettive turistiche e operatori della distribuzione.
Invito le aziende a portare un campionario della propria produzione onde poter subito valutare con gli altri operatori l’interesse a introdurli nella ristorazione.
In attesa di un gentile riscontro si porgono distinti saluti
Il Responsabile di Rete dei Consorzi di tutela e valorizzazione
Dott. Giuseppe Taglia
Tel.0931/38234 – Cell. 3409031994

“Accidenti che interessante! “, penso, e chiamo Peppe Taglia per chiedere informazioni, non vorrei che fosse limitato alla sola provincia di Siracusa.
L’idea è buona, sicuramente utile, vuole mettere in rete le varie  realtà regionali produttive e turistiche,  nasce dall’esigenza dell’ Ing. Piero Vacirca, Presidente di Agriturist Siracusa e di Peppe Taglia, funzionario della SOAT di Siracusa, che conoscono profondamente l’importanza della collaborazione tra le aziende.
E così domenica 21 marzo, ne approfitto, e vado a passare una notte all’Agriturismo Tenuta di Roccadia dove, l’indomani,  si terrà l’incontro.
Si presentano una cinquantina di produttori (più di quanti gli organizzatori si aspettassero) che vengono tutti adeguatamente collocati con i loro prodotti su dei tavoli espositvi.
Come mio solito giro per  i tavoli, guardando i prodotti esposti, ci sono un sacco di leccornie! Oli della zona di Siracusa ma non mancano aziende di Erice, Castelvetrano e Partinico (io). Ne approfitto per assaggiare qualche monocultivar di Tonda Iblea delle aziende Carpino e Covato, davvero molto buoni,  il monocultivar di nocellara del belice del TVB – Consorzio di Tutela della valli Belicine, piuttosto interessante, e dei vini “puliti” dal rapporto qualità/prezzo decisamente conveniente.
Spettacolari i dolcetti alla carrubba dell’azienda ARÀ una vera scoperta per le innumerevoli cose che mette in atto non solo sul territorio siracusano ma acnhe nazionale e internzionale. Fortissima la spugna vegetale di luffa proposta anch’essa dall’azienda ARÀ.
Inutile dire che l’offerta di ortaggi, vini e formaggi fosse notevole, eravamo a Siracusa! E tutti davvero eccellenti.
Meraviglioso il pane di Lentini,
tra i presenti il panificio della signora Cinzia Sortino, presidio Slow food, che ho molto apprezzato e che non conoscevo.

L’incontro non è stato male ma sono mancati i ristoratori e gli interessati della catena turistica, insomma come spesso accade tanti produttori e 2, 3 compratori.

Mi ha rinfrancata l’intenzione dell’Ing. Vacirca che intende ripetere l’esperienza anche l’anno prossimo (da sottolienare che ha messo a disposizione il suo agriturismo gratuitamente), soddisfatto anche Peppe Taglia che ha riscontrato che l’iniziativa è stata apprezzata dai produttori da lui contattati essendo pervenuti numerosi.

La mia considerazione personale è che i ristoratori (quelli scarsi ovviamente), come sempre, guardano solo al soldo e non alla qualità e, pertanto, non vale la pena per loro perdere una mattina (di lunedì!) per proporre al turista qualcosa di particolare, migliore, basta che paga chissenefrega se gli do l’olio di semi invece dell’extravergine…
bah, stendiamo un velo pietoso.

Comunque ritengo sia un’iniziativa da riproporre (a breve, visto che la stagione turistica è alle porte) in tutte le province sicilane, anche se chi deve fare ricezione è poco “ricettivo”, ma nel mucchio qualcuno buono si trova sempre, ed è su quello lì che puntano le aziende che fanno qualità, su quell’unico illuminato, preparato, che ama il suo lavoro oltre il semplice guadagno.


Posted in enogastronomia, Imprenditori agricoli siciliani, olio extra vergine | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »