Olio extra vergine di oliva… mon amour!

Alessandra Cuscinà e l'olio siciliano

Posts Tagged ‘messina’

Messina, ceramiche Caleca, commissione d’esami: adoro fare nuove esperienze!

Posted by Alessandra su 30 gennaio 2009

Questa settimana dal 26 al 28 sono stata a Messina, e poi a Patti (ME).

Il 26 ho accompagnato il mio fidanzato a fare una lezione sui vini del Piemonte e del Trentino Alto Adige (ho sempre detestato la geografia e non riesco a bere più di un sorso di vino poiché, dopo, mi sento male… e sto imparando entrambe le cose a forza di frequentare lui!) 🙂

Il 27 mattina siamo andati in giro per il centro di Messina che è bellissimo, con un’infinità di negozi di tutti i tipi e per tutti i gusti. Davvero molto bello.
Abbiamo pranzato da Luca’s il Ritrovo (viale S. Martino, 9) e abbiamo mangiato “Il vero Kebab”: una favola!

Di pomeriggio siamo andati a Patti e ci siamo divertiti a gironzolare dentro il punto (un capannone gigantesco!) vendita della Caleca, rinomata fabbrica di splendide ceramiche siciliane decorate a mano, fiore all’occhiello della produzione siciliana di ceramiche di alta qualità.
La cosa più interessante è che nel punto vendita c’è la possibilità di comprare sia le ceramiche di prima scelta (che sono perfette!) sia quelle di seconda scelta (che non sono perfette ma a volte hanno dei difetti impercettibili) e che sono un vero affarone!
Questo, a mio parere, è una dimostrazione della serietà dell’azienda.
Ho avuto il piacere di aver presentata la signora Rossana Giacalone Caleca, donna in gambissima (non per niente anche Presidente dell’assocazione AIDDA ), con un passato di avvocato penalista alle spalle e oggi proprietaria e “condottiero” della Caleca Italia srl.
Consiglio a tutti di vistare il sito della Caleca perché è davvero interessante e dimostra che in Sicilia quando si vuole fare imprenditoria – soprattutto al femminile – si hanno grandi risultati.
Inutile dire che sia il mio fidanzato che io abbiamo comprato un po’ bel di cose e che non vediamo l’ora di tornarvi per fare altri acquisti!!! 🙂

Il 28, infine, ho fatto il commissario di esami in uno dei corsi di formazione in cui ho insegnato nel settembre 2007 (… purtroppo è normale, quanto assurdo, che gli esami si facciano un anno dopo aver finito il corso). L’esperienza è stata quanto mai interessante, mi diverto sempre a vedere i ragazzi preoccupatissimi all’inizio e felici alla fine quando tutto è passato e hanno potuto constatare che non avevano davanti degli orchi cattivi. E poi… sono stati tutti bravi! 😀

Morale della storia:
non vedo l’ora di tornare nella provincia di Messina a scoprire nuove cose interessanti.

Annunci

Posted in olio extra vergine | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Expo Sicilia Città dell’olio – 20 21 22 giugno 2008 Ficarra (ME)

Posted by Alessandra su 17 giugno 2008

Parte II – Post Evento: resoconto e impressioni.
Felice di aver partecipato, finalmente trovo 5 minuti per scrivere le mie impressioni.
Iniziamo per gradi:

Arrivo in treno Sabato mattina… non potevo andare di venerdì:

  • il proprietario – avv. Piccolo – dell’agriturismo Grenne (persona disponibilissima e gentile) mi viene a prendere alla stazione e già che c’è mi fa fare un giretto turistico della zona
  • la stanza è piccolina, arredata con pezzi antichi, alcuni, e accogliente oltre che colorata di blu (che mi piace molto) e sa di muffa… problemi di umidità penso… ma comunque mi piace
  • ho giusto il tempo di posare i bagagli e il pranzo è servito, mi siedo con tre coppie di ragazzi simpaticissimi e pranzo con loro, detesto partire e pranzare da sola tipo reietta, del resto a me piace fare amicizia e conoscere gente nuova quindi…
  • pranzo abbondantissimo e molto buono… certo userei più olio extra vergine di oliva e meno di colza… ma si sa che costa molto TZÈ!!! (si percepisce la mia leggera nota polemica???)

Sabato pomeriggio:

Ecco!!! Sta arrivando il momento che aspettavo con ansia: il convegno con Dugo, Schicchi e Ricciardo…
sono lì alle 18 puntuale (l’unica volta in cui riuscirò a essere puntuale in questo week end perché poi, il caldo e la troppo piacevole compagnia mi faranno fare puntualmente tardissimo facendomi perdere alcune cose a cui desideravo partecipare – per esempio la premiazione degli oli, pazienza – ubi maior… 😉
Dicevo: arrivo puntuale alle 18 e il convegno inizia alle 19,00 anche Dugo era lì alle 18… MA, iniziando così tardi, ed essendo UN MITO (come Beppe) si adegua e accorcia il suo intervento al minimo indispensabile, troppo “minimo” per i miei gusti e soprattutto troppo “per il volgo comune” e così mentre sogno di sentire Dugo parlare per la quarta o quinta volta (più o meno le volte che ho assistito ai suoi interventi) di olio extra vergine di oliva, di olio denocciolato, di ricerche in campo dell’olio, IL MITO “scende in mezzo al volgo” e inizia a consigliare ricette (favolose per carità) in cui utilizzare l’extra vergine… mi girava la testa, sono arrivata a pensare che Antonella Clerici si fosse impossessata del corpo del MITO e ci stesse prendendo tutti in giro!
Morale della favola: NON SI INVITA GIACOMO DUGO E LO SI FA PARLARE SOLO 15 MINUTI, È INCONCEPIBILE!!!

Vabbè passiamo oltre…
è la volta di Schicchi… non vedo un cavolo sul telo utilizzato per proiettare le slide ma lui dice cose interessanti, frattanto arriva la persona che aspettavo (perché aspettavo la new entry di cui ho parlato in occasione della mini degustazione di patti) e mi alzo un attimo…
ok appena Schicchi parlerà a qualche altro convegno cercherò di rifarmi e andarlo a sentire, l’argomento è davvero troppo interessante e lui è molto preparato DEVO ASSISTERE AI SUOI INTERVENTI!

Pippo Ricciardo riesco a sentirlo, dice cose giuste, si prende i giusti tempi, cerca di non dilungarsi senza però saltare nulla e almeno il suo intervento me lo sono goduto!!! 🙂

1 su 3… poteva andare meglio!!! 😦

La sera la cena con gli abbinamenti degli oli di oliva… la fanno all’Hotel Costa Azzurra di Brolo… non mi è piaciuta granché (la sala dell’Hotel era piuttosto squallida con terribili piantine finte di plastica e un orrendo “fiocco” azzurro che si formava al centro della stanza (in alto, al soffitto quasi) da una serie di teli che partivano dagli angoli del salone… una cosa tremenda e antiquata da paura, ma questo è solo un commento estetico che lascerebbe il tempo che trova se avessi mangiato davvero bene…
mah, diciamo che ho mangiato molto peggio in un sacco di posti ma che non mi ha esaltata per nulla ‘sta cena nonostante ci avessero detto che era stato usato l’olio extra vergine di oliva per cucinare…
sarà…
soprassediamo
comunque, siccome trovo sempre il lato positivo anche nelle cose più spiacevoli che mi accadono (e non è di certo questo il caso) mi sono divertita a provare quasi tutti gli oli della premiazione (ma solo per mia personale iniziativa! perché con la solita faccia tosta che mi contraddistingue ho chiesto il permesso di provarli), li ho aperti quasi tutti e fatti provare anche agli altri commensali, erano davvero buoni e così 8 persone che non avevano la più pallida idea della differenza tra fruttati, piccanti e amari hanno scoperto questo nuovo, fantastico mondo! 🙂

La domenica è passata liscia come l’olio (tranne che non sono arrivata a vedere la premiazione 😦 ) ma l’organizzazione nella persona del dott. Piero Catena, persona che definire squisita è farle un torto! perché è davvero gentilissimo e disponibilissimo e la signorina Tiziana (mannaggia non so il cognome!) dell’ufficio turistico di Ficarra ci hanno portato in giro alle 19,00 a vedere gli ulivi monumentali di Ficarra. UNO SPETTACOLO!!!
HO MESSO LE FOTO: SONO DA GUARDARE 🙂

CONCLUSIONI

L’evento è stato interessante, c’erano anche dei gazebi con delle aziende che proponevano i loro prodotti: olio, miele, giri turistici, la pietra arenaria, tipica di Ficarra (molto bella) ecc.
Insomma, come tutte le cose che facciamo si possono fare meglio ma devo dire che l’organizzazione è stata piuttosto buona e da questa esperienza (che peraltro era la loro prima volta) potranno trarre degli ottimi spunti per fare di meglio.
E COMUNQUE, IN OGNI CASO, BEN VENGA CHI HA IL CORAGGIO DI TENTARE, DI FARE, E DI NON DORMIRE SUGLI ALLORI ASPETTANDO CHE GLI ALTRI FACCIANO QUALCOSA. SE SI FA SI RISCHIA DI SBAGLIARE MA ALMENO SI FA!!!
Quindi GRAZIE al Comune di Ficarra per aver dato la possibilità a gente come me di visitarlo, di vedere i fantastici ulivi, di provare un bel po’ di ottimi oli siciliani, di scoprire una parte di Sicilia che sebbene a molti fosse nota a me non lo era per nulla.
Spero che ripeteranno l’evento anche il prossimo anno al quale so già che parteciperò con gioia!

Vedi le FOTOGRAFIE DEGLI ULIVI MONUMENTALI


Parte I – L’evento

Il 20 21 e 22 giugno si terrà a Ficarra (ME) a pochi Km da Capo d’Orlando l’Expo Sicilia Città dell’olio.
Il programma è interessantissimo, può essere un’idea intelligente per passare un fine settimana diverso all’insegna del gusto e della cultura.
Il Convegno di Sabato pomeriggio alle h. 18,00 prevede relatori quali il Prof. Giacomo Dugo (un mito!), il Prof. Rosario Schicchi che parlerà degli ulivi monumentali siciliani (vado anche per vederli, ne ho visto le foto e sono fantastici!!!) e il caro amico e stimatissimo Dott. Pippo Ricciardo che parlerà di Possibili strategie per l’olivicoltura siciliana e dei Nebrodi.
Insomma DA NON PERDERE!!!
Tra l’altro sono state stipulate una serie di convenzioni con alberghi, agriturismi e B&B davvero interessantissime.

Passerò un bellissimo week end!!! 🙂

Allego le .jpg del programma e delle convenzioni.

Posted in enogastronomia, olio extra vergine | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | 3 Comments »