Olio extra vergine di oliva… mon amour!

Alessandra Cuscinà e l'olio siciliano

Archive for the ‘nozioni tecniche’ Category

Convegno: ENERGIE RINNOVABILI – Risorse e Occasione di sviluppo per il Territorio

Posted by Alessandra su 14 maggio 2011

Partecipo sempre volentieri ai convegni a cui m’invitano, ma questo è stato proprio entusiasmante, sarà che l’argomento “rispetto dell’ambiente” mi sta particolarmente a cuore, lo metto in atto da anni in azienda, cerco di comunicarlo alle scolaresche e a chi mi viene a fare visita in azienda, lo porto avanti col rispetto per gli animali, per la natura in generale, perché sono convinta che la natura ricambi, in bene e in male, quello che riceve.
Gli interventi che più hanno incontrato il mio favore sono stati in particolare quelli pomeridiani mentre tra quelli della sessione mattutina quello del Prof. Mario Pagliaro (la Vanna Marchi del Solare nell’accezione più positiva pensabile), entusiasmante, illuminante, coinvolgente, favoloso! Non da meno quello di Antonino Mineo,  ingegnere con le idee più che chiare che non vuole cedere il passo ai furbini del nord per pochi spiccioli, cercando di instaurare una filiera produttiva di pannelli solari in Sicilia, non per niente è il rappresentante del distretto produttivo Meccatrnic@.
Piacevolissima l’atomsfera creatasi dopo la pausa pranzo (c’è sempre l’esodo prima delle sessioni pomeridiane), pochi ma davvero interessati, una trentina di presenti, la condizione ideale per instaurare uno scambio d’idee e un dibattito.
Illuminanti gli interventi di Mimmo Fontana, Rosario Nicchitta, e di alcuni presenti – il sig. Catanzaro (purtroppo non ne ricordo né titolo né nome proprio), – sentire parlare di energia nucleare, di referendum occultato o quasi, e venire a sapere che in un solo anno si sono sviluppati in tutta Italia 5 giga-watt pari a 1 centrale nucleare media, che in Germania le centrali nucleari sono state impiantate più di 15 anni fa e oggi guardano all’energia solare (l’unica che non provoca scorie di alcun tipo!) nonostante si sognino le ore di sole dell’Italia (per non parlare della Sicilia!), e che i nostri obsoleti politici ancora parlino di mettere il nucleare in Italia con possibili realizzazioni non prima di 10-15 anni quando l’energia solare supplirebbe il tutto molto ma molto più velocemente. E poi scoprire che l’ENEL disperde tanta di quella energia perché le centrali sono vecchie, la manutenzione è ridicola, e ci sono centrali ENEL che producono il 18% di quello che dovrebbero per carenza di manutenzione e preferisce comprare il nucleare dalla Francia che gli costa un terzo (perchè non ha costi di produzione in quanto spegne le centrali di notte) e ci vende al solito prezzo!
Insomma siamo proprio le solite pecore disinformate, così tanto, da permettere di prenderci in giro e la Sicilia è la regione che paga l’energia elettrica più di tutte le altre regioni italiane.
E intanto quei dementi dei nostri politici continuano a diminuire gli incentivi di produzione di energia solare invece di incentivarla alfine di incentivare l’installazione di pannelli solari in ogni casa, tetto, luogo possibile (tranne per terra nei terreni agricoli, per carità, uno schifo immondo alla vista!).
Sui tetti del centro storico di Roma, su cui svettano le più orride antennazze per prendere la tv satellitare e il digitale terrestre, ci sono un sacco di vincoli per mettere i pannelli solari mentre sui tetti del Vaticano, accanto San Pietro ci sono centinaia di pannelli solari, per fortuna al Vaticano il cervello gli cammina  ai nostri politici no, e manco a chi li vota perché l’energia solare è lavoro: lavoro per la produzione, lavoro per gli installatori, lavoro per formare le maestranze, lavoro per formare le competenze. E naturalmente dove si trovano i voti? Dove non c’è lavoro! Chi ha interesse a fare lavorare gli italiani? Di certo non i nostri politici.
Convegno davvero troppo bello!!! Ancora adesso a 24h di distanza ci penso e mi entusiasmo.

CONVEGNO

ENERGIE RINNOVABILI
Risorse e Occasione di sviluppo per il Territorio

Venerdì 13 Maggio Aula Consiliare

Termini Imerese (PA)

clicca sul nome per vedere la foto

SALUTI
Fabio Lo Bono
Responsabile FLI Termini Imerese

Arch. Totuccio Lanzalaco
Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Palermo

Dott. Claudio Scaglione
Co-fondatore circolo FLI Termini Imerese
Dir. Sanitario Policlinico Giaccone di Palermo

On. Franco Piro
Partito Democratico

Salvatore Burrafato
Sindaco di Termini Imerese

On. Alessandro Aricò
Componente Commissione Europea ARS

On. Nino Lo Presti
Vicepresidente Commissione Bicamerale Enti gestori

INTRODUCE
Fabio Bologna
Componente direttivo FLI

INTERVENTI
Ing. Mario Piscopo
Associazione ingegneri ambiente e territorio
Università di Catania
Produzione di biodisel da brassica carinata. Analisi e prospettive nella regione Sicilia.

Nino Russo
Confindustria 

Prof. Mario Pagliaro
CNR
Sicilia solare
Ricerche sull’energia solare, la formazione, i posti di lavoro, l’energia del futuro (nda)

Ing. Antonino Mineo
Rappresentante Meccatrnic@  – Distretto Produttivo
Confindustria  Palermo
Obiettivi iniziali e situazione attuale in Sicilia (sviluppare il solare in Sicilia, chiudere la filiera di produzione dei pannelli solari in Sicilia – nda

Angelo Pizzuto
Commissario Parco delle Madonie

h. 15,00 – Applicazione delle energie da fonti rinnovabili nel settore pubblico, privato e residenziale

Arch. Rosario Nicchitta 
Dirigente II Settore Comune di Termini Imerese
Potenzialità d’insediamento e localizzazione di impianti alternativi nel territorio di Termini Imerese

Dott.a  Alessandra Cuscinà
Imprenditrice – Azienda Agricola Fatta Maria Layla
Esperienze in agricoltura: l’olio denocciolato e l’utilizzo del nocciolo delle olive

Dott. Antonio Sperandeo
Psicologo
Educare all’ambiente 

Agostino Moscato
Responsabile Legambiente Termini Imerese
L’insediamento del nucleare in Sicilia 

Mimmo Fontana
Responsabile regionale Legambiente
Dall’efficienza energetica ai comuni rinnovabili 

Annunci

Posted in eventi e comunicazioni, Imprenditori agricoli siciliani, nozioni tecniche, olio extra vergine, politica, soddisfazioni | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

L’AUSL (ASP) e il D. lgs. 194/08 – richieste di pagamento MA non tutti devono pagare

Posted by Alessandra su 22 aprile 2011

In questi giorni stanno fioccando le raccomandate da parte dell’ASP (Azienda Sanitaria Provinciale)/SIAN per il pagamento della tassa stabilito dal Decreto legislativo 194 del 19/11/2008.

PER LE AZIENDE AGRICOLE CON PREVALENTE ATTIVITA’ AGRICOLA

DOVETE RISPONDERE COSI’ (raccomandata  A/R):

In riferimento alla Vs. del xx/xx/xxxx, prot. N. xxx, faccio presente che la scrivente ditta svolge attività agricola così come previsto dal C.C. art. 2135 modificato dall’Art. 1 del D. Lgs. 228/2001 che attribuisce la natura agricola anche ad una serie di attività connesse così come recita l’articolo “Si intendono comunque connesse le attività, esercitate dal medesimo imprenditore agricolo, dirette alla manipolazione, conservazione, trasformazione, commercializzazione e valorizzazione che abbiano ad oggetto prodotti ottenuti prevalentemente dalla coltivazione del fondo o del bosco o dall’allevamento di animali, nonché le attività dirette alla fornitura di beni o servizi mediante l’utilizzazione prevalente di attrezzature o risorse dell’azienda normalmente impiegate nell’attività agricola esercitat a

Inoltre come disposto dalla circolare ministeriale del Ministero della salute protocollo 11000 del 17/04/2009 all’art. 1 “la produzione primaria deve ritenersi esclusa dal campo di applicazione del decreto, come pure la produzione e la commercializzazione al dettaglio…”

Al fine di dirimere qualunque altra problematica interpretativa inerente l’applicazione del D. legs. 194/08 relativamente alla produzione primaria e a differenti interpretazioni di merito, il 4/06/2010 è stata emanata la legge n. 96/2010 che all’art. 48 coma 5 modificando il D. lgs. 194/08 ha introdotto un nuovo comma 3 bis nell’art. 1 che recita testualmente sono esclusi dall’ambito di applicazione del presente decreto gli imprenditori agricoli per l’esercizio delle attività dfi cui all’articolo 2135 del codice civile”.

Si ritiene pertanto che questa Azienda non rientrando nell’assoggettamento al pagamento della “tariffa controllo ufficiale ai sensi del D. L.gs 194/08” in quanto non rientrante nella tipologia di impresa tassabile non debba effettuare il pagamento, come richiesto, dell’attestazione di versamento delle somme relative ai controlli sanitari previsti dal D.lgs n. 194/08.

Con Osservanza

Data

IL RAPPRESENTANTE LEGALE

L’ASP farà i dovuti controlli e se come dichiarate non rientrate tra quelle aziende che devono pagare ne prenderà atto.
È consigliabile pertanto che alleghiate pure il vostro certificato camerale da cui si evince che la vostra attività primaria è quella agricola.

PER I FRANTOI INVECE
(grazie per le info all’ASFO – Associazione Siciliana Frantoi Oleari  – della quale sono felicissima di fare parte perché una volta tanto c’è un’associazione siciliana che funzione –  al suo Presidente Piero Pipitonequeste le istruzioni:

tale tassa è rivolta solamente alle imprese con attività prevalente all’ ingrosso, quella, cioè, il cui fatturato come vendita all’ ingrosso  supera il 50% dell’ intero fatturato della ditta.
Quindi non è dovuta da quei frantoi che hanno come attività esclusiva lavorazione conto terzi, nè da quei frantoi  che vendono olio al dettaglio, nè da quelli il cui fatturato anche come vendita all’ingrosso non supera il 50% dell’intero fatturato dell’azienda.

A tale scopo Vi invio allegati alla presente alcuni documenti che fanno chiarezza sulla questione e l’autodichiarazione che dovrete inviare all’USL,  nel caso di un sollecito di  pagamento.

Clicca sui link per scaricare i documenti:

D. Lgs. 194-08 Serv. San. Emilia Romagna.pdf

MinSalute_Circolare_2009.pdf

Modulo autodichiarazione D. Lgs. 194-2008.pdf

Lettera USL esenzione tassa D. Lgs. 194-2008.doc

N.B.: per associarsi all’ASFO (costa pochissimo!): pieropipitone@alice.it

DLvo 194/08 – IMPORTANTE: AGGIORNAMENTO 11 MAGGIO 2011

a cura del presidente ASFO Piero Pipitone:

[…]
Per quanto riguarda invece la tariffa annuale per i controlli sanitari previsti dal DLvo 194/08, sempre in Via Onorato, ho parlato con il responsabile del settore, Dott. Cosentino, con il quale abbiamo chiarito la casistica relativa alle aziende che sono obbligate al versamento della tariffa.
Come già anticipatovi con una precedente mail, Vi confermo che è rivolta solamente alle imprese con attività prevalente all’ ingrosso, quella, cioè, il cui fatturato come vendita all’ ingrosso supera il 50% dell’ intero fatturato della ditta.

Quindi sono escluse dal campo di applicazione del decreto 194/08:

  •  La produzione primaria;
  • La produzione e la commercializzazione al dettaglio;
  • L’ attività esclusiva di lavorazione conto terzi;
  • L’attività di vendita olio all’ingrosso che non supera il 50% dell’intero fatturato dell’azienda.

Vi ricordo che per l’esenzione dal pagamento della tariffa, bisogna inoltrare all’ASP di Via Onorato una dichiarazione sull’entità produttiva della propria attività.
Chi avesse ricevuto un sollecito di pagamento da parte dell’ASP6, lo faccia presente per predisporre la lettera e la dichiarazione di esonero.
Coloro i quali hanno già pagato la tariffa, se non dovuta, potranno presentare richiesta di rimborso.
Per tale rimborso bisogna definire quali documenti presentare allo scopo.

***

In merito alla sicurezza sul lavoro, regolamentata dal DLvo 81/08, verificate se avete ottemperato a quanto previsto dal Decreto e, in caso contrario, attivatevi per regolarizzare la Vs. posizione nel più breve tempo possibile.
In merito a ciò Vi informo che, come negli anni passati, ci possiamo avvalere dell’assistenza di uno studio tecnico: la “S.G. PROFESSIONISTI ASSOCIATI”, con il rappresentante del quale abbiamo concordato una scontistica per i servizi offerti ai soci della nostra Associazione.

Posted in Imprenditori agricoli siciliani, nozioni tecniche, olio extra vergine | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

La NEOSTUDIO srl può essere un valido aiuto per le aziende

Posted by Alessandra su 6 luglio 2010

Ho avuto il piacere di conoscere i rappresentanti della NEOSTUDIO srl nella mia azienda, persone decisamente preparate e professionali con un sorriso affabile e rassicurante, proprio quello che ci vuole quando devi sopravvivere alle gramaglie della burocrazia.

Incollo un po’ di info prese dal loro sito web che consiglio calorosamente di leggere e mettere tra i preferiti perché sono sicura che al momento giusto servirà.

Neostudio S.r.l. è uno studio costituito da professionisti con esperienza pluriennale di tipo legale, giuridico-organizzativo, tecnico-produttivo, economico-finanziario e di gestione dei flussi informativi con l’espressa finalità statutaria di fornire assistenza tecnica e formazione in materia di adozione dei modelli di organizzazione, gestione e controllo previsti quali esimenti dagli artt.6 e 7 del D.lgs.231/2001 ed in relazione alle buone prassi finalizzate a garantire l’adeguatezza organizzativa e la gestione del rischio legale.
Lo Studio è attivo su tutto il territorio nazionale tramite le proprie sedi direzionale, operativa e corrispondenti, ed è così inserito in una rete di contatti di portata nazionale sia per finalità consulenziali che per finalità di ricerca e formazione.
Tale strutturazione consente di affrontare con specifici gruppi di lavoro le criticità relative ad ogni specifico settore di attività.

Informazioni utili :

Focus sulla sicurezza alimentare

Nuovi reati-presupposto nel D.lgs. 231/2001 (ne ho già parlato ma qui può essere interessante approfondirlo)

1. “PACCHETTO SICUREZZA” ED INSERIMENTO DEI REATI ASSOCIATIVI

2. TUTELA PENALE DELLA PROPRIETA’ INDUSTRIALE E REPRESSIONE DELLE FRODI

Scarica il file .pdf  “Presentazione sulla sicurezza alimentare

Contatti:
Dott. Federico Tosi

Neostudio S.r.l.
www.modellidiorganizzazione.it
Sede di Palermo Via Mariano Stabile 151
Tel 091 9820802 – Fax 091 6315052
E.mail: palermo@modellidiorganizzazione.it

Posted in guide, Imprenditori agricoli siciliani, nozioni tecniche, olio extra vergine | Contrassegnato da tag: , , , , , , | 1 Comment »

O.L.E.A – Extravergine? Piacere di Conoscerti – 23 giugno 2010 Valderice (TP)

Posted by Alessandra su 17 giugno 2010

La Delegazione Sicilia Occidentale di O.L.E.A

(Oraganizzazione Laboratorio Esperti Assaggiatori)


Mercoledì 23 Giugno 2010 ore 16.30 presso l’ex Mulino Excelsior a Valderice (TP)


in

collaborazione con

Assessorato alle Attività Produttive Comune di Valderice

organizza

un breve corso di introduzione all’analisi sensoriale

dell’0lio Extravergine di Oliva

dal titolo

EXTRAVERGINE? PIACERE DI CONOSCERTI



Terranno il corso
Ugo Testa – Esperto Assaggiatore O.L.E.A.
Giorgio Sorcinelli – Segretario Generale ed Esperto Assaggiatore O.L.E.A.
Mara Beciani – Esperto Assaggiatore O.L.E.A.

A seguire alle ore 18.00 n. 2 Sedute di Assaggio Certificate
finalizzate al conseguimento dell’Iscrizione all’Elenco Nazionale degli Esperti di Oli Vergini ed Extravergini di Oliva – Circ. Mi.P.A. n. 5 del 18/6/89 per gli Assaggiatori che abbiano già conseguito l’Idoneità Fisiologica all’Assaggio.

Naturalmente per chi è già iscritto all’albo le sedute rappresenteranno un momento di allenamento.

L’invito è aperto a tutti gli appassionati di Olio Extravergine, produttori, tecnici ecc.

Scarica il programma della giornata: Breve corso Valderice 23 Giugno 2010_ v2-1


Per maggiori informazioni e per le adesioni:


Mara Beciani

Segreteria OLEA
e.mail: segreteria@olea.info

cell. 3387798125

www.olea.info

Posted in nozioni tecniche, olio extra vergine | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

COMUNICATO: 23 e 24 novembre tre prove dimostrative per ridurre i costi della raccolta

Posted by Alessandra su 19 novembre 2009

Regione Sicilia Assessorato dell’Agricoltura e delle Foreste Dipartimento Interventi Infrastrutturali Servizi allo Sviluppo

Il 23 e 24 novembre prossimi svolgeremo tre prove dimostrative per dare indicazioni atte a contribuire a ridurre i costi della raccolta in contesti olivicoli tradizionali.

L’attività è svolta in collaborazione con il Dipartimento di Colture Arboree dell’Università degli Studi di Palermo e le SOAT di taluni territori in cui il problema è più sentito.
Per lo svolgimento di queste iniziative abbiamo richiesto e ottenuto collaborazione gratuita da alcune ditte produttrici di macchine per l’agricoltura (in questo caso la DE MASI s.r.l.).

All’evento, saranno invitate aziende olivicole, società di servizi in agricoltura, frantoiani e servizi di assistenza tecnica e divulgazione agricola della Sicilia.

Il calendario delle prove dimostrative è il seguente:

23 novembre 2009 9.30 Azienda Agricola Aiello C.da Figotto, Caltabellotta (Ag)

23 novembre 2009 13.30 Azienda Agricola Artemide Guardabasso C.da Guardabasso, Sciacca (Ag)

24 novembre 2009 9.30 Azienda Agricola Francesco D’Azzo C.da Tremola, Lucca Sicula (Ag)

Le dimostrazioni hanno lo scopo di valutare il comportamento di talune macchine che operano per scuotimento (portate e semoventi) la cui peculiarità riguarda la capacità di adattamento ai sistemi di allevamento dell’olivo caratteristiche dell’area oggetto d’intervento. Le prove saranno effettuate, in particolare, su piante di giovane e “media” età, comunque non cariate, delle cultivar Biancolilla, Cerasuola e Nocellara del Belìce allevate a vaso globoso. Nella fattispecie il tipo di pinza adoperata sarà applicata a tronchi o branche di diamentro massimo di 35 cm dovrebbe. Per gli impianti giovani è previsto l’uso dello scuotitote al tronco con ombrello intercettatore.

Vi invitiamo a partecipare.

I luoghi di raduno sono i seguenti:

Caltabellotta, ore 8.30 direttamente presso l’Azienda Agricola Aiello in c.da Figotto (Bivio Montagna)

Sciacca, ore 12.30 presso spiazzo della Cantina Riunite

Lucca Sicula, ore 8.30 presso ingresso di Lucca Sicula (la prova si svolgerà a circa 1 km di distanza)

Leonardo Catagnano
Unità Operativa Specializzata n. 78 Olivicoltura e Colture Mediterranee
Via Ovidio, 26 – 92019 Sciacca (AG)
TeleFax 092586953   Mobile 3804699401

Posted in eventi e comunicazioni, Imprenditori agricoli siciliani, nozioni tecniche | 2 Comments »